•  
  •  

Acciaio

Costruire con l’acciaio inossidabile: una simbiosi tra estetica e valore nel tempo, sicurezza e assenza di manutenzione.

Continua

Alluminio

Per il nostro settore l’allumino e’ un metallo estremamente duttile adatto a soddisfare le diverse esigenze costruttive..

Continua

Ferro

Nel reparto della lavorazione del ferro siamo in grado di soddisfare le esigenze piu’ svariate...

Continua

Realizzazioni

  • P2070002
  • P2070003
  • P2120004
  • campanile
  • cancello
  • dscn0396
  • dscn0397
  • dscn0401
  • dscn0404
  • dscn0449
  • dscn0450
  • dscn0451
  • dscn0453
  • dscn0455
  • dscn0458
  • finestre
  • foto2
  • grata-chiesa
  • portone1
  • portone2

LE NOVITA’ PER LA CASA

LEGGE DI STABILITA’ 201, LE NOVITA’ PER LA CASA

Per quanto riguarda la riqualificazione energetica, per le spese sostenute per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici per l’anno il 2014 viene applicata la detrazione del 65%, mentre per le spese sostenute per l’anno il 2015 la detrazione scende al 50%. Mentre per gli interventi realizzati nelle parti comuni degli edifici condominiali, per le spese sostenute fino al 30 giugno 2015 viene applicata la detrazione del 65%, mentre per quelle sostenute dal 1° luglio 2015 al 30 giugno 2016 la detrazione scende al 50%.

Il Disegno di legge propone, inoltre, che a partire dal 1° gennaio 2016 (dal 1° luglio 2017 per i lavori condominiali) per le spese effettuate per gli interventi di riqualificazione energetica verrà applicata la detrazione del 36%.

Rispetto, invece, agli interventi di ristrutturazione edilizia, per le spese sostenute nell’anno 2014 è prevista la detrazione del 50% (entro il limite di spesa di 96 mila euro per unità immobiliare), mentre per le spese sostenute nell’anno 2015 la detrazione scenderà al 40%, e a partire dal 1° gennaio 2016 scenderà al 36% (nel limite di spesa pari a 48.000 euro). 

Infine, rispetto agli interventi antisismici, per le spese sostenute nell’anno 2014 per gli interventi di adeguamento sismico effettuati su abitazioni e stabilimenti ricadenti in zone sismiche ad alta pericolosità viene applicata la detrazione del 65%, mentre per le spese sostenute nell’anno 2015 la detrazione scenderà al 50%.

(Atto del Senato 1120 del 27 novembre 2013 “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato – Legge di Stabilità 2014”)